Assicurati 135mila euro alla Puglia per il 2022 con la revisione dei criteri di riparto delle risorse del Fondo Nazionale per le politiche della Famiglia

1' di lettura 28/04/2022 - La revisione dei criteri di riparto delle risorse del Fondo Nazionale per le politiche della Famiglia deve avere tempi adeguati per fissare dei parametri che tengano conto della vulnerabilità e non solo della fascia secca del numero dei minori, pertanto è necessario mantenere gli attuali criteri per dare vita a un confronto adeguato.

È la posizione espressa in sede di Commissione delle Politiche Sociali dall’assessora regionale al Welfare e dalla direttrice del Dipartimento e accolta dalla Commissione stessa, grazie alla quale la Puglia non perderà per quest’anno oltre 135.000 euro. Secondo i nuovi criteri infatti la quota regionale sarebbe stata di 1.654.789 euro, a fronte di 1.790.401,06 euro del 2021.

“Concordiamo - spiega l’assessora al Welfare - sulla necessità di rivedere i criteri del riparto, ma serve farlo prendendosi i giusti tempi per analizzare tutti gli aspetti. La proposta elaborata lo scorso 20 aprile dal coordinamento tecnico non trova d’accordo tutte le Regioni, e avrebbe penalizzato soprattutto quelle del Sud Italia, per questo abbiamo chiesto ulteriori approfondimenti. Siamo soddisfatti che grazie alla nostra richiesta la Commissione abbia deciso di mantenere i vecchi parametri e chiedere all’apposito gruppo di lavoro di approfondire in tempi congrui”.






Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2022 alle 14:55 sul giornale del 29 aprile 2022 - 142 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c4oF





logoEV