SEI IN > VIVERE CERIGNOLA > CRONACA
articolo

Avevano rubato oltre 22 auto da Senigallia a Cerignola: sventata organizzazione dedita a furti. Arrestati due pugliesi

2' di lettura
12

Una maxi operazione della Polizia di Stato è stata messa in atto all'alba di sabato e che ha portato alla luce un vasto giro di furti auto commessi nell'hinterland anconetato.

A conclusione di un’articolata attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, a partire dalle 5 di sabato mattina, il personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Ancona e del Commissariato di Senigallia, in collaborazione con l’omologo ufficio investigativo di Foggia e del Commissariato di Cerignola, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere a carico di due italiani di origini pugliesi di 29 e 26 anni, ritenuti i principali indagati di numerosi furti aggravati continuati ed in concorso di auto. Sono state eseguite 7 perquisizioni anche a carico di altri soggetti coinvolti nella vicenda giudiziaria e di 2 immobili adibiti a concessionaria auto ed autoparco, situati a Cerignola.

L’indagine trae origine da una serie di furti di autoveicoli commessi nell'hinterland anconetano e nelle province limitrofe, a partire dal febbraio 2023, secondo un consolidato modus operandi per cui i malviventi, in genere due persone alla volta, viaggiando a bordo di veicoli “staffetta”, sempre condotti dall’indagato principale tratto in arresto, giungevano sul territorio scelto per l’esecuzione del piano criminale e, dopo un attento sopralluogo, asportavano nella notte i veicoli mediante effrazione e utilizzo di una centralina di un’auto analoga. Successivamente, il pugliese, sempre alla guida del veicolo “staffetta”, si occupava di “aprire la strada” al conducente del veicolo rubato (che cambiava di volta in volta alternandosi con altri soggetti), avvertendolo mediante appositi telefoni dell’eventuale presenza delle forze dell’ordine presenti lungo il tragitto.

L’attività investigativa ha permesso di accertare la messa in atto di ben 22 furti di auto Volkswagen e Audi, il primo commesso a Senigallia nel febbraio scorso, a seguire, ad Ancona, Marotta di Mondolfo, Riccione, Gabicce Mare, Altidona, Molfetta, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Giulianova, Martinsicuro e Roma. A riscontro dei numerosi atti predatori, nella notte del 18 settembre scorso, i due arrestati si erano resi responsabili del furto di una Volkswagen Golf Variant, rubata a Marina di Altidona (FM). A seguito di un mirato servizio svolto dai poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, all’epoca coadiuvati da quella di Teramo, erano riusciti a localizzare e a bloccare l’auto rubata e l’autovettura staffetta, traendo in arresto i due occupanti, che a seguito alla convalida dell’arresto, erano stati posti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

I numerosi riscontri probatori acquisiti dagli investigatori hanno permesso alla Procura della Repubblica competente di richiedere ed ottenere dal GIP di Ancona adeguate misure cautelari eseguite nella mattinata di sabato a carico dei due giovani pugliesi.





Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2023 alle 10:46 sul giornale del 06 novembre 2023 - 12 letture






qrcode